Most Popular


Il killer della strage di Orlando era iscritto ad una chat gay
Non solo i locali gay ma anche Disney World era un potenziale obiettivo per Omar Mateen. Secondo People Magazine, che ... ...



Ius soli, Gentiloni: Il mio impegno rimane. E Orfini: Metta la fiducia

Rated: , 0 Comments
Total hits: 0
Posted on: 09/14/17
"L'impegno che abbiamo descritto alcune settimane fa rimane, è un lavoro da fare, l'autunno non è ancora finito". All'indomani delle polemiche, Paolo Gentiloni torna a parlare dello ius soli confermando il proprio impegno a fare approvare la legge che regala la cittadinanza ai figli degli immigrati irregolari nati in Italia. "Non devo ricordare quando comincia e finisce l'autunno, è una consapevolezza acquisita. Resto alle parole che ho detto alcune settimane fa, siamo ancora in estate, l'impegno che abbiamo descritto rimane - ha aggiunto - non sovrapponiamo il tema degli sbarchi a quello della cittadinanza, anche se ci sono punti di contatti sono argomenti diversi".Il Pd prova a serrare i ranghi dopo il rinvio dello Ius soli. Lo stop al Senato di fatto ha aperto un dibattito nel partito che di fatto si trova senza i numeri per la maggioranza e adesso espone il governo alle pressioni di alcuni ministri e dei dirigenti dem perché ponga la fiducia sul provvedimento. E in questa direzione va l'intervento di Matteo Orfini, presidente del Pd: "La situazione - ricapitola - è abbastanza semplice: nei mesi in cui sono stato reggente del Pd dopo le dimissioni di Renzi da segretario spiegai con chiarezza che l'unico modo per approvare lo ius soli al Senato è mettere la fiducia. Senza non ci sono i numeri dato che una parte della maggioranza, che pure aveva votato il testo alla Camera, ha cambiato opinione. Il Pd vuole approvarlo e già allora chiesi al governo di valutare se ci fossero le condizioni per mettere la fiducia. A luglio il presidente del Consiglio Gentiloni ha confermato la sua ferma volontà di approvare la legge e ha chiesto di rinviare a dopo l'estate la discussione impegnandosi a lavorare per costruire il consenso necessario". Dunque, spiega ancora Orfini "nei giorni scorsi il nostro gruppo al Senato ha rinviato la discussione in aula e ha fatto non bene, ma benissimo. Portare in aula il testo senza la garanzia che venga posta la fiducia - sottolinea - significa ammazzare lo ius soli". "Quella garanzia ad oggi ancora non c'è. Quindi quella scelta - trasparente il riferimento alle parole usate ieri da Delrio - non è un atto di paura, ma di assoluto buon senso che serve a non far naufragare la possibilità di approvarla". "Ai ministri che chiedono lodevolmente di accelerare - sono ancora le parole del presidente Pd - suggerisco di lavorare più rapidamente per sciogliere il nodo fiducia. Perchè è proprio a loro che compete questa decisione".




>>



Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment


Login


Username:
Password:

forgotten password?